cattivo sangue

Biografia

I Cattivo Sangue nascono a Molfetta (BA) nel 2007 fondati da alcuni membri di un progetto musicale gli scellerat, una oi-punk band attraverso un cambio di formazione e l’introduzione di nuovi componenti: Giacomo e Leonardo, rispettivamente batterista e bassista del nuovo progetto affiancando i già presenti Ignazio e Domenico ( vox e chitarra ) così parte questa nuova storia che accomuna i componenti sia per la passione per il genere musicale che per un forte e attivo pensiero antifascista e anti autoritario che caratterizza tutt’ora l’impronta e la natura della band che unita all’attitudine punk-skinhead partorisce uno stile sempre più preciso e diretto.
Da allora la band inizia una attività live sempre più intensa e costante, avendo sempre più riscontri positivi e arrivando a calcare palchi e scenari di realtà antagoniste (squat, centri sociali, spazi autogestiti, ecc.) tra le più importanti in italia e all’estero talvolta suonando e supportando band di una certa rilevanza storica nell’ambiente punk-hardcore (ad esempio Los Fastidios, Row Power, ecc..)
Nel Maggio 2010 esce il primo promo cd “united” contenente 6 brani inediti di puro “Molfetta-Oi”
Nel 2011 avviene il primo cambio di formazione, entrerà a far parte del gruppo, prima affiancando, dopo sostituendo Domenico (chitarrista), Pasquale “iena” ex chitarrista di vari gruppi italiani e tedeschi, arricchendo sempre più il background della band considerata la sua pluridecennale esperienza musicale e di militanza nei circuiti frequentati, vissuti e sostenuti dagli stessi CS.
Un altro cambiamento di formazione avviene nel 2012 con l’ingresso di Matteo al basso e Maurizio con la seconda chitarra, dando una ulteriore svolta sia al sound del gruppo (sempre più elevato, maturo e potente), che all’anima dello stesso.
Ed è con questa formazione che nel 2013 i CS incidono il secondo lavoro, un cd split con gli “Astensione” una band anarco punk con la quale intraprendono dopo un tour tra italia e germania esibendosi tra i principali squat e c. sociali dei rispettivi paesi.
Dopo questa esperienza avviene l’ultimo cambio di formazione con la sostituzione della sezione ritmica (batteria e basso) e con l’ingresso di Benny e Tony.
Con questa formazione si definisce sempre di più lo stile della band e il genere della stessa diventando sempre più maturo, potente e personale, introducendo cinque voci (di tutti i componenti) a supporto della principale rendendo sempre più deciso le loro già coinvolgenti esibizioni live, momento in cui la band riesce a trasmettere la migliore delle sue qualità, cercando volta per volta, con il loro street punk in italiano, vere e proprie esplosioni di energia.